Alfa Romeo GTA 1300 Junior 1971 Red 1:18

89,95 €

155120020

Nuovo prodotto

disopnibile

  • Edizione Limitata
  • Novità
  • Licenza Alfa Romeo
  • Qualità Minichamps 
  • Sold Out Produttore

Alfa Romeo GTA 1300 Junior 1971 Red 1:18 (Minichamps 155120020)

L'Alfa Romeo Giulia Sprint GTA è un'automobile sportiva prodotta dall'Alfa Romeo tra il 1965 ed il 1975.

Le stagioni sportive 1963-1964 avevano registrato l'inattesa superiorità della "Giulia TI Super", sia in saltuarie partecipazioni a gare del nascente Challenge europeo Turismo, sia

nelle varie competizioni riservate alle automobili da turismo derivate dalla serie.

L'anno successivo le case concorrenti, con una spregiudicata interpretazione del regolamento, avevano schierato automobili che poco conservavano della produzione di serie, se

non le forme esteriori.

Per partecipare regolarmente alle competizioni sulle piste europee, contrastando l'offensiva di Ford, BMC e BMW, l'Alfa Romeo decise di sottoporre il problema alla neonata

Autodelta, diretta da Carlo Chiti.

La soluzione proposta dall'ing. Chiti fu di realizzare la nuova "derivata" sulla base della "Giulia Sprint GT", mantenendo pressoché invariata l'estetica, adeguando la meccanica e,

soprattutto, realizzando la carrozzeria in Peraluman 25, così da eliminare l'eccessiva pesantezza che costituiva il tallone di Achille della "Giulia TI Super".

L'unico impedimento serio era di ordine normativo e riguardava lo spazio per i posti posteriori che risultava inferiore di pochi centimetri al minimo previsto dal regolamento.

L'espediente suggerito per aggirare l'ostacolo fu geniale: sarebbe bastato eliminare "ufficialmente" gli imbottiti sedili posteriori nelle "Giulia GT" di serie, sostituendoli con una

piccola panchetta in plastica che consentisse di recuperare i centimetri mancanti, per poi fornire i "sedili veri" come optional.

L'idea di Chiti venne approvata dalla dirigenza Alfa Romeo e l'Autodelta iniziò la trasformazione dei prototipi negli ultimi mesi del 1964.

Nel 1968 l'Alfa Romeo decide di entrare nelle competizioni di cilindrata inferiore con la GTA 1300 Junior (nella categoria Gruppo 2);

questo anche per poter sfruttare commercialmente al meglio i tre campionati europei vinti negli anni prima immettendo sul mercato un'automobile dal costo più accessibile.

La vettura è la copia della 1600 con motore di 1290 cm³ che eroga nella versione stradale 96 CV (DIN), mentre nella versione da competizione del 1971 con parafanghi allargati

per far posto ai cerchi da 9" eroga 150-160 CV grazie all'iniezione indiretta e alla testa stretta derivata dalla GTam.

Dal 1973 con l'adozione della testa 16 valvole con singola accensione e alimentazione sempre ad iniezione indiretta, la potenza cresce fino a 170-180 CV 

La GTA 1300 Junior dominerà il campionato europeo di categoria per 4 anni consecutivi, andando a vincere nel 1972 tutte le prove del campionato con i piloti Picchi, Carlo

Facetti, Toine Hezemans, Gijs Van Lennep, Spartaco Dini, Luigi Colzani e Massimo Larini.

Da menzionare la splendida vittoria assoluta alla 4 ore di Jarama del 1972 dove la piccola 1300 vinse di fronte alle potentissime Ford Capri di cilindrata largamente superiore.

Il fenomeno della GTA si ripercuote su tutta la penisola Italiana e nel panorama europeo dove preparatori e piloti sfruttando le caratteristiche di leggerezza e maneggevolezza

vincono la categoria nelle diverse discipline automobilistiche come le cronoscalate.

Minichamps riproduce in maniera maniacale questa bellissima ed iconica vettura dell'Alfa Romeo. 

Il modello è in metallo, senza aperture ed interni realistici

Produttore Minichamps
Scala 1:18
Tipologia Auto Sportiva
Colore Rosso
Anno 1971
Edizione Limitata SI
Casa Costruttrice Alfa Romeo
Materiale Die Cast senza aperture
Contenitore Scatola Vetrina

articoli Correlati