Alfa Romeo 33 Bertone Carabo 1968 Presentation Version Verde metallizzato 1:18

109,95 €

LM126B

Nuovo prodotto

disponibile

  • Laudoracing
  • Scala 1:18
  • Edizione Limitata
  • Stampo Chiuso
  • Capolavoro 

Alfa Romeo 33 Bertone Carabo 1968 Museum Version Verde metallizzato 1:18 (LM126B)

L'Alfa Romeo 33 Bertone Carabo, anche conosciuta come Alfa Romeo 33 Carabo o Bertone Carabo, è una dream car realizzata dall'Alfa Romeo e dalla carrozzeria Bertone nel 1968.

Questa vettura è la prima delle 6 dream car basate sull'autotelaio dell'Alfa Romeo 33 Stradale realizzate dai più noti carrozzieri italiani a cavallo tra gli anni '60 e '70.

Il nome Carabo deriva dal coleottero Carabus auratus, della famiglia dei Carabidi, caratterizzato da colori metallici e brillanti, ed è proprio con i colori verde luminescente con

particolari arancione e vetri dorati e le portiere verticali, che ricordano le elitre, di questo insetto che la coupé venne esposta al salone dell'automobile di Parigi nell'ottobre del 1968.

La linea squadrata della carozzeria in vetroresina, disegnata con un profilo a cuneo da Marcello Gandini e realizzata dalla Bertone in sole 10 settimane, è una pietra miliare del

design automobilistico perché vi ha introdotto le linee squadrate;

getta infatti le basi per molte altre vetture di enorme successo; in particolare la concept-car Stratos Zero e soprattutto la Lamborghini Countach, sempre disegnate da Gandini per Bertone.

Il profilo laterale è un cuneo quasi perfetto che accentua la ridotta altezza da terra della vettura, soli 990 mm, separato in due metà cromatiche, verde metallizzato e nero.

Un'altra delle caratteristiche innovative della Carabo sono i cristalli dorati a specchio in VHR e le portiere "a forbice" che si aprono verticalmente grazie ad un pistone a gas,

montate per la prima volta su questa vettura e poi riprese su altre concept car e vetture di produzione, come la Lamborghini Countach.

La dream car, secondo i dati dichiarati dalla Bertone, era in grado di raggiungere la velocità massima di 260 km/h e poteva accelerare da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi.

In origine il prototipo era equipaggiato con il medesimo motore 8 cilindri a V a doppia accensione da 1.995 cm³ dell'Alfa Romeo 33 Stradale, in grado di erogare 230 CV di potenza a 8.800 giri, sistemato in posizione centrale ed accoppiato ad un cambio manuale a 6 marce.

In data e per motivi sconosciuti il propulsore originale è stato sostituito con il V8 da 2.593 cm³ e 200 CV costruito in serie per la Montreal.

Dopo il consueto giro dei saloni il prototipo, rimasto esemplare unico, fornì l'ispirazione a Marcello Gandini e alla Bertone per realizzare altre celebri vetture.

In particolare sia la linea complessiva che le porte a forbice, poi riprese da quasi tutte le Lamborghini future, della Lamborghini Countach del 1974 derivano strettamente dalla

Carabo del 1968.

Infine nel 1976 l'accoppiata Alfa Romeo-Bertone lavorò insieme di nuovo sull'autotelaio dell'Alfa Romeo 33 Stradale creando la Navajo, l'ultima dream car della serie di 6

realizzate anche da altri carrozzieri italiani, attualmente conservate tutte insieme nel Museo Storico Alfa Romeo di Arese.

Laudoracing Celebra questo capolavoro del design italiano in una vettura scala 1:18 in edizione limitata di soli 350 pz a stampo chiuso

Lunghezza 23.20 cm

Larghezza 9.61cm

Altezza 5.30 cm

Alfa Romeo 33 Bertone Carabo 1968 Presentation Version Verde metallizzato 1:18

Produttore Laudoracig
Scala 1:18
Tipologia Protoripo
Colore Verde
Anno 1968
Edizione Limitata 350 pz
Casa Costruttrice Alfa Romeo
Materiale Resina Senza Parti Apribili
Contenitore Scatola Antirottura

articoli Correlati