scala-1-18

Citroën XM Break 3.0 V6 24V 1998 Vert Vega 1:18

99,95 €
Tasse incluse
  • Ottomobile
  • Scala 1:18
  • Resina
  • Stampo Chiuso
  • Edizione Limitata
Quantità
Ultimi articoli in magazzino

Citroën XM Break 3.0 V6 24V 1998 Vert Vega 1:18 (Ottomobile OT379)

Nel 1989 il gruppo PSA lancia due berline "top di gamma" radicalmente diverse: un'auto piuttosto classica, la Peugeot 605, e un'auto dal design sorprendente, la Citroën XM.

Questo look unico è il risultato del lavoro dell'azienda italiana Carrozzeria Bertone, che ha già prodotto la Lancia Stratos, la Lamborghini Miura e la BX per Citroën.

Nel 1989 la XM ha vinto il premio "Auto più bella dell'anno".

Questa nuova berlina Citroën è stata dotata di una versione sportiva.

È stato offerto con diversi motori, tra cui un generoso V6 a 24 valvole che sviluppa 200 CV.

Per attirare più clienti possibile, Citroën ha lanciato una versione station wagon di questa potente Citroën XM 3.0 V6 24V nel 1991!

La XM è un'autovettura di fascia alta, prodotta tra il 1989 ed il 2000 in sostituzione della CX dalla Casa francese Citroën.

La linea della XM fu una creazione di Bertone: si trattava di una grossa berlina di segmento E con carrozzeria a due volumi.

La vetratura fasciava completamente la vettura, tanto che l'XM possedeva ben 13 vetri, uno dei quali, interno, proteggeva i passeggeri dal freddo durante l'apertura del portellone bagagliaio.

Il frontale molto appuntito presentava gruppi ottici rettangolari e sottili che hanno caratterizzato il design di tutte le auto della Casa degli anni a venire.

La commercializzazione della XM avvenne inizialmente solo in Francia e in pochi altri Paesi europei: le vendite in Italia sarebbero cominciate solo a partire dal mese di novembre.

Gli allestimenti furono due: normale e Pack, quest'ultimo comprendente nella dotazione supplementare i cerchi in lega, l'ABS e gli interni in pelle.

Nell'estate del 1989, la gamma si ampliò verso l'alto con l'arrivo della nuova versione di punta, la XM 3.0i V6 24v, il cui V6 PRV riusciva ad erogare fino a 200 CV di potenza massima grazie alla distribuzione bialbero.

Alla fine di quello stesso 1989, per la bontà globale del progetto, la XM fu eletta Auto dell'anno per il 1990.

Nel 1991, al Salone di Francoforte, fu presentata anche la XM Break, ossia la versione station wagon, che grazie ai suoi quasi 5 metri di lunghezza divenne la più grande tra

le familiari in produzione in quel periodo. Le motorizzazioni previste per la grossa giardinetta erano le stesse della berlina, con l'eccezione del 2.0 a carburatore.

Durante i primi due anni di produzione e nonostante il suo prezzo di partenza fosse ben più alto della sua progenitrice, la XM ottenne buoni risultati in termini di vendite;

Il modello è in resina ed ha ruote fisse, non sterzanti oltre ad essere realizzato con uno stampo unico che non permette di avere aperture.

Dettagli eccellenti.

Edizione Limitata Ottomobile

OT379
2 Articoli

Scheda tecnica

Produttore
Ottomobile
Scala
1:18
Tipologia
Auto Sportiva
Colore
Verde
Anno
1991
Edizione Limitata
1500pz
Casa Costruttrice
Citroen
Materiale
Resina Senza Parti Apribili
Contenitore
Scatola Vetrina

Prodotti nella stessa categoria

99,95 €
Edizione Limitata 1750 pz Riproduzione fedele all'originale Rarissima Contenuta in apposito imballo protettivo Qualità Ottomobile

59,95 €
Edizione Limitata Celebrazione 70° anniversario Ferrari Modello in esclusiva BBurago Ottimo rapporto prezzo/qualità Serie Speciale