formula-1-scala-1-18

Alfa Romeo P3 winner GP Monza 1932 Rudolf Caracciola 1:18

699,95 €
Tasse incluse
  • Cmc Models
  • Scala 1:18
  • Alfa Romeo 
  • Winner Italy Gp 1932
  • #6 Rudolf Caracciola
Quantità
Ultimi articoli in magazzino

Alfa Romeo P3 winner GP Monza 1932 Rudolf Caracciola 1:18 (CMC M-221)

L'Alfa-Romeo Tipo B è stata la monoposto da corsa da Gran Premio di maggior successo del suo tempo. 

L'Alfa-Romeo la costruì e la mise in campo tra il 1932 e il 1936.

Inizialmente come auto da lavoro Alfa-Romeo, poi sotto l'etichetta della Scuderia Ferrari dopo che l'Alfa ne rilevò le attività agonistiche. 

Progettata dal leggendario designer Vittorio Jano, l'auto era basata sui non meno leggendari modelli Alfa-Romeo 8C. 

La P3 fu la seconda monoposto dell'Alfa Romeo dopo la Tipo-A monoposto del 1931.

Al Gran Premio di Monza del 1932 le auto da corsa partirono senza limiti di peso o cilindrata.

Il circuito di Monza di 10 km è composto dalla famosa Pista di Velocita lunga 4,5 km, da un tracciato ovale ad alta velocità e da un tracciato asfaltato di 5,5 km. 

È stata mantenuta la modalità di gara con tre gare, riabilitazione (repêchage) e una gara finale.

I partecipanti sono stati divisi in tre gruppi separati di nove vetture ciascuno per competere in tre manche separate.

Ogni gruppo doveva completare 10 giri e quindi 100 km.

Le manche sono state simili alle sessioni di qualificazione di oggi, con solo le vetture dal primo al quarto posto ammesse alla gara finale.

Il ripescaggio, o abilitazione, era una gara di 5 giri e 50 km in cui ai piloti che non riuscivano a superare le sessioni di qualificazione veniva data una seconda possibilità. 

Pertanto, solo le vetture classificate dal quinto al nono posto di ciascuna manche sono state ammesse al ripescaggio.

I primi quattro piloti e i primi quattro vincitori di ciascuna delle tre gare, ovvero i primi 16 piloti, hanno dovuto lottare per 20 giri e 200 km nella gara finale. 

L'Alfa-Romeo inviò Nuvolari, Campari, Borzacchini e Caracciola ciascuno con una nuova P3 monoposto da 2,6 litri.

La Scuderia Ferrari portò in griglia il Conte Brivio e Taruffi ciascuno con le vetture Alfa-Romeo Monza.

Bugatti nominò Varzi e Chiron sul modello Type 54 da 5 litri, mentre la Maserati iscrisse Fagioli, Ruggeri, Minozzi ed Ernesto Maserati sulla nuova monoposti da 3000 cc a trazione anteriore.

Oltre alla Delage di Earl Howe, alla MB Special di Biondetti, alla Talbot da 1,5 litri di Moradei, solo per citarne alcuni, c'erano anche concorrenti privati su Alfa-Romeo, Maserati, Bugatti e Mercedes-Benz.

Circa 100.000 spettatori hanno assistito alla prima gara. Ospiti d'onore il Principe e la Principessa di Piemonte. 

Alla partenza si sono presentati solo sei dei nove piloti. L’Alfa-Romeo rossa di Caracciola scattò subito a una velocità incredibile e già dopo il primo giro aveva preso un netto vantaggio. Nessuno degli altri concorrenti poteva davvero minacciare il tedesco. 

Anche il suo tempo per i 10 giri è stato un nuovo record di 33 minuti e 24,2 secondi.

Particolarmente interessante la seconda manche, dove ci si aspettava un'accesa battaglia tra tre forti piloti: Nuvolari, Chiron e Fagioli, il detentore del record di Monza su Maserati 16 cilindri. Dopo l'inizio della gara non è stato chiaro per molto tempo se Nuvolari o Fagioli avrebbero avuto la meglio. 

Giro dopo giro, entrambe le vetture hanno superato le tribune una accanto all'altra. 

Al sesto giro, Nuvolari è uscito di pista e ha ricevuto una nuova ruota anteriore, portandolo al secondo posto. 

Gara 3 ha visto la sfida tra Campari e Borzacchini, due compagni di squadra dell'Alfa-Romeo. 

Campari ha preso il comando fin dall'inizio, mantenendolo fino alla fine della gara. Borzacchini è arrivato secondo.

La gara finale era prevista per le 15,45, ma le Alfa-Romeo P3 monoposti non si sono viste in griglia. 

Sembrava che dietro la richiesta di Nuvolari di penalizzare Fagioli per ostruzione deliberata, che lo aveva buttato fuori pista nella seconda gara, ci fosse proprio il team Alfa-Romeo. Ma alla fine la squadra dell'Alfa Romeo fu ragionevole, ritirò la sua protesta e la gara ebbe inizio.

Al via Nuvolari si porta subito al comando, seguito da Borzacchini, Caracciola e Fagioli. Dopo cinque giri, Nuvolari precedeva Caracciola con un sottilissimo margine di due secondi. Al sesto giro Caracciola è riuscito a superare brevemente Nuvolari, ma l'italiano ha presto riconquistato il comando. 

Tra il decimo e il diciannove giro i due erano così vicini che non era chiaro chi avrebbe vinto. In questo momento critico Nuvolari ha avuto un problema con la pressione del carburante, quindi ha effettuato un pit-stop ma è stato respinto da Vittorio Jano senza fare rifornimento. 

Questo pit-stop è costato molto tempo a Nuvolari e lo ha riportato al terzo posto. 

Rudolf Caracciola è arrivato primo con un nuovo record davanti a Fagioli.

 

  • Carrozzeria monoposto autentica e in scala reale
  • Preciso telaio a scala in acciaio inossidabile
  • Cofano apribile su entrambi i lati con chiusure a molla
  • Motore a otto cilindri in linea altamente dettagliato con due compressori Roots completo di unità ausiliarie, percorso e cablaggio
  • Ruote assemblate a mano con cerchi in alluminio e raggi in acciaio inox montati su nippli di base
  • Ruote staccabili fissate da dadi di bloccaggio centrali che presentano filettature dipendenti dal lato
  • Tiranteria dettagliata dello sterzo e del freno
  • Tappi rifornimento benzina, acqua e olio funzionanti
  • Pozzetto autentico con sedile in pelle
  • Cruscotto dal design originale con tutti gli indicatori e i controlli
  • Sospensioni anteriori e posteriori riprodotte fedelmente con balestre e ammortizzatori a frizione
  • Pianale smontabile dopo aver svitato le viti
CMC -M221
1 Articolo

Scheda tecnica

Produttore
CMC Modelcars
Scala
1:18
Tipologia
Auto da Gara
Colore
Rosso
Anno
1932
Edizione Limitata
SI
Casa Costruttrice
Alfa Romeo
Pilota
Rudolf Caracciola
Numerazione
#6
Gara
Gran Premio di Italia
Materiale
Die Cast con Aperture
Contenitore
Scatola Antirottura

Prodotti nella stessa categoria

179,95 €
Una delle vetture più iconiche della F1 Guidata da Michael Schumacher Vincitrice del Gran Premio di Monaco 1995 Edizione Limitata...

269,95 €
Edizione Limitata Stagione di Formula 1 1982 John Player Team Lotus Monaco Gp 1982 #11 Elio De Angelis
Benetton Ford B193B Michael Schumacher German GP 1993 1:18
  • Non disponibile

149,95 €
Una delle vetture più iconiche della F1 Guidata da Riccardo Patrese  3° posto al Gran Premio di Inghilterra 1993 Edizione Limitata Su...
Mercedes-AMG Petronas F1...
  • Nuovo

219,95 €
Minichamps Edizione Limitata Scala 1:18 Monaco Gp 2022 ED. Limitata 426pz # George Russell 

69,95 €
Esclusiva BBurago  Licenza Ferrari Modello 2019 Edizione Ferrari Racing In Scatola Vetrina